Rosso è il colore must di tendenza dell’inverno 2018

Rosso è il colore che, in questo freddo inverno 2018, non può mancare nell’armadio.
Se vi state chiedendo quale colore indossare oltre al solito nero, in queste grigie giornate invernali, qui troverete consigli e spunti per ravvivare il vostro guardaroba. In certi casi fa anche molto bene all’umore.
Quindi vediamo quali sono i capi e gli accessori che sono diventati dei must-have di questa stagione.

Colore da indossare su cappotti lunghi fin sotto le ginocchia, su caldi maglioni di lana, su pantaloni tartan, sui leggings in vinile rosso abbinati con una felpa oversize o un maglione a collo alto e un paio di sneakers.
Bellissime anche le gonne rosse in similpelle versione mini per un look più sbarazzino oppure lounguette con un paio di stivaletti con tacco basso.
Il rosso nelle sue sue nuance più intense lo si è visto sfilare tanto in passerella anche sugli accessori come stivali e borse.

 

rosso inverno 2018

 

Ecco uno dei miei outfit preferiti. Cappotto a doppio petto lungo fino al polpaccio, sfiancato, abbinato a un caldo maglione a collo alto bianco, con un paio di pantaloni in tartan.
Ho abbinato la borsa Gucci Dionysus.

 

tartan rosso

 

Un altro pezzo forte della stagione che sta spopolando sono i leggings in vinile di Mango che sono andati letteralmente a ruba, ma si possono trovare delle alternative molto simili su Asos.

credits: Mango

 

 

Parlando inoltre di borse da abbinare, quelle che più amo in questo colore sono la Gucci Dionysus  e la Valentino Rockstud Spike.

credits: Valentino
gucci Dionysus
credits: Gucci

 

Parlando infine di scarpe, un must-have di questa stagione sono gli stivali di Fendi caratterizzati da tacco a spillo, punta affusolata e struttura a calzino con inserti in pelle lucida. Esistono due varianti, uno alla caviglia e l’altro sopra al ginocchio.

 

credits: Getty

 

Il mio outfit:
Cappotto rosso – H&m
Pantaloni tartan – H&m
Maglione collo alto – H&m
Beretto – Kontatto
Borsa – Gucci Dionysus
Orecchini – Pandora

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *